famiglie 2012



In questi giorni c'e' un'alta densità di cattolici in grio per milano. si sono inventati un raduno internazionale: "raduno internazionale delle famiglie". Andrebbe aggiunto il termine cattolico. ovviamente pero' la multinazionale della comunicazione che segue la chiesa cattolica gioca sull'ambiguità e sul "naturalmente certo" per estendere il concetto di famiglia cattolica all'intera umanità, fottendosene allegramente di chi cattolico non e' o di chi ha altre idee di famiglia.
Mi piace il quadro qui sopra (che potete guardare dal vivo alla GAM di milano, ma non ricordo ne autore, ne titolo), rappresenta una donna distrutta dal dolore che in compagnia di un bimbo osserva una coppia sposarasi ufficialmente in chiesa. Il quadro parla da se'. Badate bene, non sono un ingenuo, non credo che tutte le famiglie cattoliche siano ipocrite o infelici, so solo che fondare la società sull'idea di famiglia cattolica sia una scelta limitata e pericolosa e in conclusione poco felice. Ogni costituzione dovrebbe avere come primo punto: "lo stato deve perseguire la felicità dell'individuo e della società", come per la costituzione USA. Detto questo la famiglia e' solo un mezzo e come tale puo' essere declinato e organizzato in base ai tempi e alle esigenze. La natura lasciamola agli animali, che non si fanno scrupoli ad azzannarsi o divorarsi a vicenda.


Commenti

Post popolari in questo blog

Parcheggi a breve sosta in Aeroporto di Malpensa

Probelma F29 Scaldabagno Vaillant OutsideMAG: non risolto

Fredric Brown: "Incubo verde"