biblioteca

Che cos'e'? leggete qui.
Per me innanzitutto e' un luogo, fisico. Ho frequentato biblioteche da quando ero ragazzino. Ci andavo d'estate per passare il tempo, leggevo le riviste di fotografia, ascoltavo i dischi che all'epoca non potevo avere (eravamo nel 1985 circa e non avevo la possibilità ne' di avere uno stereo - chi parla di hi-fi?! - e nemmeno un walkman con delle audio-cassette). Piu' grande ci andavo per leggermi le varie riviste e quotidiani che mi interessavano. Poi ho frequentato la Sormani di Milano per guardare gratis i film, in una sala attrezzata per l'epoca. Negli anni 90, per varie questioni, non sono quasi piu' passato in biblioteca, ho ripreso ad andarci solo 10 anni dopo, in quella di Cologno Monzese, vicino l'ufficio, perche' offriva in prestito film in DVD e CD musicali.
Oggi, tempo/salute/figlio permettendo al giovedi' sera dalle 20,00 circa alle 22,30 mi precipito nella biblioteca del mio paese, nella zona lettura e mi sciolgo dalla contentezza. Pochissime persone, silenzio, puzza di libri. Leggo le solite riviste di test fotografici, di computer, di politica, oppure mi leggo un libro. E' una fuga da casa, dove passo fin troppo tempo, e poi ho l'opportunità di concentrarmi su argomenti che altrimenti non degnerei della giusta attenzione... il mio PC, collegato costantemente a internet, alla fine frequenta sempre i soliti luoghi e, lavoro permettendo, gira quasi sempre sulle solite possibilità cosi' ampie da bloccare l'iniziativa. Come dire: "ho tutto davanti a me, quindi? da cosa inizio?". Invece in biblioteca si restringe il campo di scelta, ma si amplifica lo stimolo sensoriale, fisico, olfattivo e direi anche intellettuale.
Insomma... per uscire di casa non e' che mi devo sentire obbligato a frequentare pub e locali inutili e rumorosi, oppure necessariamente andare a cena da qualcuno o ancora cinema/teatro... posso fare un salto in biblioteca e rilassarmi. Il mio corpo si rilassa, gode.
La biblioteca, in aggiunta, e' un luogo costruito sulla solitudine: e' richiesto che si stia zitti e dunque di solito ci si va da soli. Quale altro luogo ha questa peculiarità? forse il cimitero, ma non e' detto...

Commenti

Post popolari in questo blog

Parcheggi a breve sosta in Aeroporto di Malpensa

Probelma F29 Scaldabagno Vaillant OutsideMAG: non risolto

Fredric Brown: "Incubo verde"